Emanuele Ascone

La pelle non dimentica La pelle non dimentica, gesti silenziosi come tatuaggi che ti segnano l’anima.   La pelle non dimentica, le carezze ritrovate in un brivido di felicità.   La pelle non dimentica, il profumo dell’amore che ne invade ogni suo strato di sensibilità.   La pelle non dimentica, le ferite ricevute dietro ogni…

Loretta Fusco

Stupro Qual Dio può permettere lo scempio sul tuo corpo di donna immolata al buio della ragione? Ventre sacro, portatore di vita, sfregiato dai meandri oscuri della mente. Ignara donna di un destino maledetto che t’inchioda a schiavitù perenne, giogo insano della legge di sopraffazione. Odio, disprezzo, negli occhi di chi forzandoti le gambe sparge…

Silvana Stremiz

SENZA DIREZIONE Senza direzione tra le ombre del buio dove i colori si sono spenti le stelle sono cadute dal cielo e la speranza sembra annegata in un presente senza domani.   Senza direzione con le ossa ormai sporgenti avvolte da quello strato sottile di pelle sottile come la carta velina che sembra incastrarsi tra…

Gloria Venturini

R esistere   E’ un’altalena di notti insonni! M’affaccio alla finestra della mia essenza e mi abbandono. La solitudine  sbiadisce le malinconie. Mi sto smarrendo nella terra del nulla. Osservo con impotente stanchezza le discontinuità del mio corpo, le pieghe mascherate dai vestiti, quel che resta di me. Gli occhi, precipitati in orbite gonfie, non…

Stefania Miola

Ritratto di donna Il tuo essere è donna Il tuo spirito farfalla Il tuo essere è madre La tua anima germoglio La tua forza è la fragilità Sorgente e foce. Nei tuoi occhi scorre l’umana beltà.   8 Marzo Siamo fiori recisi con il colore della luce.   Libera Non mi fermare sai. Oggi sono…

Eufemia Griffo

Poesia 1) Scheletri di un amore         Neve, soltanto neve. Infinita come una notte dove fuggono le stelle cadute dal cielo una a una, nell’oblio che tutto ricopre   L’astuto negromante nutre la sua anima nera bevendo da tintinnanti calici rossi di sangue e d’amore e se ne abbevera ancora e ancora…

Luisa Ferretti

Non era più una donna Non era più una donna, ma una bambola da esporre in una vetrina di specchi che rimandavano l’immagine dell’uomo padrone. Da anni lui la possedeva come se fosse il suo giocattolo, guardandola con occhi senz’amore. Promesse infrante dietro il riflesso di ogni giorno, nel cuore di lei vivevano una notte…

Lara Bellotti

GRAFFI INDELEBILI Nasciamo libere e ci incatenano. Dopo un assordante urlo nulla rimane. Il vuoto perseguita l’anima che gentile passeggiava tra le vie del mondo. Mai così spietatamente… la sua gentilezza fù rapita spezzata. Spazzata via. Non si può morire dentro… dicono. E invece si muore, dopo un assolo aggressivo, potente. Mani che graffiano un…

Dora Cosima Masi

Illusione     Ricordo quei giorni quando ancora la tua mano stringeva la mia nelle carezze che mi cullavano di notte. Ora so che s’ingannavano gli occhi: la tua voce era quel canto di sirena che mi ha stregata, confondendo le idee e cambiando la realtà. Non osavo starti lontana, non capivo l’errore. E chiamavo…

Tiziana Monari

  L’amore violato   Ogni giorno assaporo un connubio di morte e d’amore vedo ombre al mattino ed il mio ieri divenuto già sera il sapore di terra che raschia la gola ed è come se fluttuassi in un liquido amniotico   quando mi esibisco in una farsa d’amore e sento in agguato la paura…

Beniamino Cardines

1/troia, ti basta!?   No, non ho più il coraggio di guardarmi né allo specchio né riflessa ovunque né mentre mi lavo. La mia pelle è imbrattata della sua saliva della sua bocca sfregiata dei morsi dei suoi denti affamati. No, non ho più una dignità da ritrovare, dove? In quale posto di me? Mi…

Francesca Facoetti

LA VIOLENZA I lividi emozioni negate sensazioni attorcigliate dentro lo stomaco sotto la mano forte di un uomo       CRESCERE Diventare grande con la paura di un padre urli minacce il tanto temuto collegio tanta fatica per avermi, e poi il disprezzo verso una bimba perché femmina       PAF! Paf! Paf!…