Eufemia Griffo

C’era la neve Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa. E avrò la mia vendetta, in questa vita o nell’altra. C’era la neve sui fiori addormentati sotto la quercia, e tu dormivi…

Lella è caduta di Cristina Giuntini

“Una carbonara, mezza naturale, un caffè.” Porsi i soldi alla cassiera con un sorriso, che lei, distratta, ricambiò a malapena, presi lo scontrino e mi misi alla ricerca di un posto a sedere. Volsi lo sguardo a destra e a sinistra senza riuscire a individuare un posto disponibile, finché, in un angolo appartato, non vidi…