La giuria tecnica

La giuria tecnica per i testi di narrativa

Presidente di giuria
Rita Angelelli – Direttore Editoriale di Le Mezzelane Casa Editrice
Scrivere è una delle sue passioni. Madre di due figli, ormai adulti, vive a Santa Maria Nuova, in provincia di Ancona, e svolge il suo lavoro con perizia e dedizione. Ogni Autore della Casa Editrice è per lei un membro della sua Famiglia. Scrittrice di romanzi e erotici e poesie, ha pubblicato due romanzi con un editore che si occupa di letteratura erotica, una silloge poetica dal titolo “Armonici Equilibri”, un racconto lungo autobiografico in cui narra di un viaggio di una sola notte, “Salve amici della notte, sono Porzia Romano”, ed è in procinto di pubblicare il suo terzo romanzo: Solo sabbia nelle mani, una storia ambientata tra Ancona e Porto Recanati, alla rincorsa delle leggende che gli abitanti del luogo si tramandano di generazione in generazione.
Giurati
Laura Caputo – Giornalista e scrittrice
è nata a Milano nel 1945,ha scoperto il Sud a diciotto anni e se n’è innamorata. Ha trascorso buona parte della sua vita professionale in Francia, dove è stata giornalista presso le maggiori testate, fra cui il quotidiano Le Monde.
Tornata in Italia diversi anni fa, oltre ad aver continuato la sua professione, incurante di minacce e perfino di attentati, si è dedicata alla lotta alla criminalità organizzata, convinta che l’educazione alla legalità debba essere impartita fin dall’infanzia.
Ha scritto Il Castello di San Michele, pubblicato da Leucotea e Il Silenzio dell’Arcangelo pubblicato da APM. Ambedue sono autobiografici e narrano la sua esperienza professionale di “inviata in terra di camorra”.
Partendo dal principio che la mafia sarà sconfitta da un esercito di maestre (sic dixit il Giudice Caponnetto) si occupa di educazione alla legalità nelle scuole, fa volontariato in carcere e scrive sulla rivista carceraria online Buona condotta (http://www.buonacondotta.it)
Tiene conferenze per spiegare le modalità di radicamento delle mafie nelle regioni del nord, specialmente in Emilia Romagna.
Dott.ssa Giulia Borriello: è psicologa psicoterapeuta individuale e di coppia a Berlino.
Laureata con menzione al merito accademico in psicologia clinica presso il San Raffaele di Milano, ha proseguito con il Master Internazionale in Neuroscienze Affettive di Maastricht e poi con la scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Costruttivista di Como.
Ricercatrice al San Raffaele dal 2001 al 2009 con un occhio specifico ai Disturbi d’Ansia e dell’Umore, dal 2009 unisce la ricerca alla clinica per l’interesse nella relazione diretta con le persone, lavorando in Italia tra Milano, Como e Novara in cliniche di riabilitazione psichiatrica, ambulatori quali il Centro Europeo per i Disturbi d’Ansia e in risorse umane per un’azienda nel marketing.
In Germania, a Berlino, si trasferisce nel 2013 e dopo due mesi è consulente psicologa in italiano del centro Bayouma Haus della importante rete sanitario-sociale AWO e.V.
Lì riceve in consulenza psicologica donne italiane e diventa referente di un gruppo di auto-aiuto femminile italiano che prosegue per due anni di seguito. In contemporanea apre la sua Praxis privata dove riceve dal 2013 persone di lingua italiana, in sedute di psicoterapia individuali e di coppia.
Da ottobre 2013 è membro fondatore del Comitato Direttivo dell’Associazione per la salute mentale in Germania, Salutare e.V. a Berlino.
Salutare e.V. è associazione per la salute mentale italiana in Germania e nasce dall’iniziativa della dott.ssa Borriello insieme a un gruppo di clinici e di esperti della migrazione italiana per rispondere ad un bisogno della comunità crescente. Il bisogno di assistenza coordinata, di rete, di informazioni, di formazioni, di eventi italo-tedeschi inerenti la salute mentale. Si rivolge quindi ai pazienti come ai clinici, ai curiosi ed ai propositivi in generale, per confrontarsi, e non più scontrarsi, con il sistema tedesco al proprio arrivo da migranti in Germania.
Nel dicembre 2013 è stata invitata come relatrice al Convegno Nazionale dell’associazione Rete Donne e.V. (coordinamento italiane all’estero) tenutosi a Berlino con il tema “Violenza di genere – Morde ohne Ehre”. La sua relazione verteva sul centro antiviolenza di Modena, che si ispira centro ATV (Alternative to violence) di Oslo e che offre sostegno non solo alle vittime in un percorso di ri-significazione del sé, ma anche ai responsabili delle violenze (siano essi sia donne sia uomini), basandosi però sul principio secondo cui la violenza non è una malattia, ma un reato.
Da giugno 2014 inizia la collaborazione con il progetto creativo Le Balene Possono Volare, creando un contenitore innovativo dal nome “Scritturoterapia”: incontri, sempre in italiano, volti all’analisi emozionale nascosta dietro gli scritti dei partecipanti. Nel 2016 co-conduce, sempre con Le Balene e il supporto del giornale Il Mitte, il Laboratorio di Reportage con lezioni teorico-pratiche dal titolo “Psicologia dell’Intervista”.
Alessandro Bastasi: è nato a Treviso nel 1949. A 27 anni si è trasferito a Milano, dove attualmente vive e lavora.
Con un passato di attore teatrale, ha recitato Venezia al teatro Ridotto con il mitico Gino Cavalieri. Ha continuato in seguito a calcare le scene, ultima partecipazione nell’atto unico Virginia (2010) di Giuseppe Battarino e altri.
Nella seconda metà degli anni ’70 ha scritto numerosi articoli di argomento teatrale per riviste del settore (Sipario, La Ribalta), per il periodico Fronte popolare e per il quotidiano La sinistra.
Tra il 1990 e il 1993 ha vissuto a Mosca. Gli avvenimenti di quegli anni – di passaggio dall’URSS alla nuova Russia – gli danno materia per il suo primo romanzo, La fossa comune, pubblicato nel 2008 e ambientato nella capitale russa.
In seguito pubblica:
2010 – La gabbia criminale (romanzo, Eclissi Editrice)
2011 –  Città contro (romanzo, Eclissi Editrice)
2012 – Ologrammi (racconto, MilanoNera Edizioni) –  La caduta dello status (racconto, quotidiano Il Manifesto) – Cronaca di un’apocalisse annunciata (racconto, nell’antologia Cronache dalla fine del mondo, Historica Edizioni)
2013 – La scelta di Lazzaro (romanzo, Meme Publishers editore)
2014 – Milan by night (racconto, nell’antologia Una notte a Milano, Novecento Editore).
2016 – Era la Milano da bere (romanzo, Fratelli Frilli Editori)

Altri racconti sono presenti in vari siti letterari.

Cristina Picili: Mi chiamo Cristina Picili, ho 47 anni e lavoro nel settore culturale di un ente locale. Leggo da quando avevo 3 anni, qualunque cosa, qualunque genere, tranne forse la saggistica che non amo particolarmente. Faccio parte da anni di un club di lettura e prima di scoprire l’eReader (al quale sono chirurgicamente attaccata) ero assidua frequentatrice di librerie e biblioteche. Credo di rappresentare il “lettore medio”, quello che legge sia classici che libri da classifica, senza disdegnare l’autopubblicato. Sono una lettrice emotiva, che perdona più facilmente l’orrore grammaticale che un personaggio mal descritto o una trama incongruente, ma ho un vero feticismo per la punteggiatura: per una virgola tra soggetto e verbo sono capace di atti inconsulti…

Emma Fenu, nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vive, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente.
Laureata in Lettere e Filosofia, ha, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti.
Scrive per lavoro e per passione.
Si occupa da anni di Storia delle Donne, di Letteratura e di Iconografia; recensisce libri e intervista scrittori per vari siti web; presiede un blog, “Cultura al femminile”, tiene corsi di scrittura creativa e insegna lingua Italiana agli stranieri.
Ha pubblicato romanzi, poesie, racconti, fiabe e saggi: ricordiamo, fra essi, “Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena”; “Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità”; “Le dee del miele”.
Veronica Pellegrini vive e lavora a Firenze. Laureata in Lettere, si è sempre dedicata agli studi di genere e alla scrittura. La sua passione per la parola l’ha fatta avvicinare al mondo dell’editoria e avviare collaborazioni, come redattrice e autrice, con alcune case editrici, e in particolare con Giunti Editore. Ha pubblicato libri per bambini, tra cui 200 storie per bambine (Giunti Kids, 2007), Il grande libro delle 1000 risposte (Touring Junior, 2009), Opto e il Mercastupore (Altreconomia, 2014). Ascoltando e seguendo un’antica spinta, e la stessa passione per la parola, si è poi formata alla Scuola triennale di Mindfulness Counseling, avvicinandosi quindi al Centro antiviolenza Artemisia di Firenze. Oggi coniuga il lavoro editoriale con l’attività di operatrice del Centro.
La giuria tecnica per la poesia
Presidente di giuria
Dott. Lorenzo Spurio: vive a Jesi. Poeta, scrittore e critico letterario, ha pubblicato le sillogi poetiche Neoplasie civili (2014), Le acque depresse (2016) e Tra gli aranci e la menta. Recitativo dell’assenza per Federico Garcia Lorca (2016) nell’amara occasione degli ottanta anni dall’assassinio del poeta spagnolo al quale ha dedicato anche vari saggi. Ha curato le antologie Borghi, città e periferie: l’antologia del dinamismo urbano (2015), Risvegli: il pensiero e la coscienza. Tracciati lirici di impegno civile (2015) e Convivio in versi. Mappatura democratica della poesia marchigiana(2016) opera in due volumi sulla poesia marchigiana. Numerose le sue poesie pubblicate in antologie nazionali.
Ha pubblicato anche libri di racconti e vari saggi e critiche letterarie, in particolar modo sull’autore anglosassone Ian McEwan di cui è uno dei maggiori studiosi nel nostro Paese.
È Presidente della Associazione Culturale Euterpe di Jesi e del Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”.

 

 
Giurati
 
Michela Zanarella: È nata a Cittadella ma vive a Roma. Ha iniziato a scrivere poesie nel 2004 e da allora ha pubblicato numerosi libri: Credo(2006), Risvegli (2008), Vita, infinito, paradisi (2009), Sensualità (2011), Meditazioni al femminile (2012), L’estetica dell’oltre (2013), Le identità del cielo (2013) e Tragicamente rosso (2015). Per la narrativa ha pubblicato il libro di racconti Convivendo con le nuvole (2009) e la biografia della cantautrice Linda d Nuova identità. Il segreto (2015). Molte sue poesie figurano in antologie a tiratura nazionale. La sua poesia è tradotta in inglese, francese, arabo, spagnolo, rumeno, serbo e giapponese. Collabora con la rivista internazionale «Orizont Literar Contemporan», la rivista di letteratura «Euterpe» e «Poeti nella società».

 

Membro di Giuria in vari concorsi letterari tra cui “L’arte in versi” “Città di Latina”, “Città di Fermo”, “Un libro per l’inverno”, “Memorial Guerino Cittadino”.  È Presidente dell’Associazione di Promozione Sociale “Le Ragunanze”.
Alessandra Montali: È nata a Chiaravalle (AN) nel 1966, città nella quale vive. È insegnante di scuola primaria. Ha pubblicato libri per bambini e due romanzi per i grandi: Paperottoli Casa editrice Ardea (2006), Il Curiosone (2007), Furto in Lapponia (2008), Guillermo, il principe innamorato  (2009), Il mistero della vecchia scuola (2010), Celeste e la camomilla (2012), Il tesoro del parco (2012), Quando la nebbia settembre (2014), Il quadro (2015). Suoi testi sono presenti nelle antologie Quattro passi per Jesi (2014) e  Quattro passi per Jesi – vol. 2 (2015). È socia fondatrice cella Associazione Culturale Euterpe e Presidente del Concorso “Storie in viaggio” – Cingoli.

 

 
Elvio Angeletti: Elvio Angeletti vive a Marzocca di Senigallia. Poeta, ha pubblicato i libri Oltre l’infinito (2011), Poesia e colori nei luoghi dell’anima(2012), Trasparenze interiori (2013) Il profilo delle voci (2013), Luce (2014) e Respiri di vita (2015). Varie sue poesie figurano in antologie di concorsi e lavori collettivi di poesia tra cui Borghi, città e periferie: l’antologia poetica del dinamismo urbano(2015) e Risvegli: il pensiero e la coscienza. Tracciati lirici di impegno civile (2015). Numerosi i premi ed i riconoscimenti ottenuti tanto in Regione che fuori, tra i quali il Premio letterario “Zeno Fortini” di Barchi (2012), la segnalazione di merito al Concorso “Alda Merini” organizzato dalla Accademia dei Bronzi di Catanzaro (2014),…

 

È ideatore e presidente del premio di poesia “Poesia nel borgo” che annualmente si tiene a Montignano di Senigallia e socio fondatore della Associazione Culturale Euterpe.

 

 
 

 

Valtero Curzi: vive a Senigallia.  Dopo il conseguimento del diploma di maturità tecnica all’istituto per Geometri ha seguito per anni le attività di famiglia nella specializzazione nel campo delle costruzioni edili, laureandosi poi in Filosofia all’Università di Urbino. Per la poesia ha pubblicato Universo di Emozioni (2012) mentre per la narrativa ha pubblicato il romanzo epistolare Sotto il cielo turchino di Bayan Olgii(2013). Ha scritto numerosi saggi di filosofia e storia, a tutt’oggi inediti. Segue l’arte presentando mostre e scrivendo su letteratura, poesia  e filosofia intervenendo in incontri, serate e dibattiti, oltre a scrivere critiche per case editrici, associazioni e riviste.
Leila Falà è nata ad Ancona, vive a Bologna. Laureata al Dams di Bologna con G. Scabia e M. De Marinis  e allieva della scuola di Teatro Galante Garrone, si è occupata a lungo di comunicazione e donne (è tra le fondatrici del Centro Documentazione delle Donne di Bologna).  Attrice, nel 2000 entra ne Il Gruppo Libero Teatro con cui recita fino al 2008. Ha lavorato con registi come Tanino De Rosa, Pia Papandrea, Roberto Latini, Pietro Floridia, Andrea Paolucci; fonda la piccola compagnia “TredonnEun MusicistA” (2012). Alcuni testi per il teatro sono stati messi  in scena dal Gruppo Libero Teatro e ITC Teatro di San Lazzaro. Poeta, inizia a scrivere solo attorno al 2002 e partecipa da subito a incontri e reading,  entrando a far parte  del vivace mondo poetico bolognese. Dal 2006 fa parte del Gruppo ’98 Poesia, che si propone il confronto e la scrittura delle poete.  Nel 2013 scrive per la memoria della strage di Ustica e per “La Notte di San Lorenzo” la silloge “Oggetti” pubblicata, con la prefazione di Niva Lorenzini, dall’Associazione dei parenti delle Vittime di Ustica nel libro “E’ negli oggetti che ti ricerco” (Corraini, Mantova, 2013).  Nel 2015 pubblica “Mobili e altre minuzie” Edizioni DARS – Udine.  Sue poesie sono inoltre  pubblicate in numerose antologie. Ha collaborato, fra gli altri, come lettrice dei suoi testi o interprete di testi di poesia, con Radio Città e Radio Città del Capo di Bologna, Teatro San Martino -Bologna, ITC teatro, Istituto Parri, Le Voci della Luna e con Chiara Cretella, Loredana Magazzeni, Bianca Maria Frabotta, Sergio Rotino e molti altri.